Bansky omaggia medici e infermieri: i nostri veri supereroi

Tempo di lettura: 2 minuti

Banksy, il famoso street artist , di cui non si conosce l’identità con la sua ultima opera fa il suo omaggio ai medici e agli infermieri.

Il suo nuovo lavoro rappresenta un bimbo intento a giocare non più con Batman e Superman, lasciati nel cestino, ma con una piccola infermiera.

Dedicato a tutti coloro che in questo periodo combattono una dura lotta silenziosa tra le corsie degli ospedali, quella contro il coronavirus.

View this post on Instagram

. . Game Changer

A post shared by Banksy (@banksy) on

Game Changer

Banksy ha realizzato la sua ultima creazione, non su un muro da qualche parte, ma proprio all’interno pronto soccorso del Southampton General Hospital. L’opera d’arte è stata poi incorniciata e appesa nel corridoio dell’ospedale britannico.

A tutti gli operatori sanitari dell’ospedale Banksy ha lasciato questo messaggio: “Thanks for all you’re doing. I hope this brightens the place up a bit, even if (it’s) only black and white,”

“Grazie per tutto quello che state facendo. Spero che questo porti un po’ di luce, anche se è solo in bianco e nero”

L’opera resterà a Southampton fino all’autunno per poi essere venduta all’asta. Il ricavato andrà al servizio servizio sanitario nazionale britannico. Paula Head, amministratore delegato dell’University Hospital Southampton NHS Foundation Trust ha detto: «Il nostro ospedale è stato colpito dalla perdita di tante membri dello staff e amici. Il fatto che Banksy abbia scelto noi per omaggiare il contributo del servizio sanitario per noi è un grande onore».

Bansky omaggia medici e infermieri: i nostri veri supereroi.
Un membro dello staff fa una fotografia di fronte alla nuova opera d’arte dipinta da Banksy durante il blocco, intitolata “Game Changer”, che è stata esposta allo staff e ai pazienti al livello C del Southampton General Hospital di Southampton, Inghilterra, giovedì, maggio 7, 2020.

L’immagine ha riscosso grande successo sul profilo Instagram dell’artista. Il titolo è «Game changer». In poche ore sono più di due milione i like per l’opera di Banksy. Centinaia anche i commenti. C’è chi ringrazia e chi ricorda che gli infermieri dovrebbero essere pagati di più. C’è anche chi vorrebbe copie dell’opera per darle a tutti i medici come forma di ringraziamento.

View this post on Instagram

. . My wife hates it when I work from home.

A post shared by Banksy (@banksy) on

My wife hates it when I work from home.

Qui invece uno dei sui ultimi lavori che rappresenta l’isolamento dell’artista britannico in casa. I suoi topini costretti in casa rappresentano il caos e la claustrofobia: il bagno è sottosopra e diventa un’opera d’arte

La quarantena non ha fermato la creatività di Banksy e nemmeno quella dei suoi ammiratori che hanno commentato pensando alla moglie: «La farai felice adesso che il tuo bagno vale 5 milioni di sterline».

Condividi su: